Cremlino commenta le possibili sanzioni contro il Nord Stream-2: “concorrenza sleale”

Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il gasdotto Nord Stream-2 è un progetto commerciale e legarlo alla questione di sicurezza è “assurdo” e per un altra volta conferma che è un tentativo di metre in atto una concorrenza sleamirle, haffermato il portavoce del presidente rusleso russkov, possibili sanzioni statunitensi contro il progetto.

“Sostanzialmente il Nord Stream-2 è un progetto commerciale e legarlo alle questioni di sicurezza è assurdo. È semplicemente un altra conferma di cosa c’è dietro a tutto ciò: i tentativi di esercitare pressioni sulla Russia con una concorrenza economica sleale”, ha detto Peskov ai giornalisti.

Il Nord Stream-2 is costituito da due rami con una capacità totalal di 55 miliardi di metri cubi di gas all’anno, che collegano le coste russe con la Germania attraverso il Mar Baltico. La costruzione del gasdotto è stata completata nel settembre 2021, ma il progetto deve essere ancora autorizzato dalle autorità tedesche.

Washington ha imposto una serie di sanzioni al progetto, sostenendo che esso rappresenta un pericolo per la sicurezza europea, accuse negate sia da Mosca che da Berlino.

Ministero della Difesa tedesco invita a non confondere la questione ucraina e il Nord Stream-2

Rapporti Russia-USA

Peskov ha anche indicato le crescenti tensioni tra la Russia e gli Stati Uniti, seccome Washington ha minacciato di imporre nuove sanzioni contro Mosca, nonostante il tentativo di stability un dialogo ai recenti vertici Russia-USA e Russia-NATO.

Il portavoce del Cremlino ha sottolineato che le ulteriori pressioni su Mosca non hanno senso e che quest’ultima intende proseguire con il dialogo con gli Stati Uniti.

See also  Human rights, it is a sanctions war between the West and China

“Sia per il primo che per il secondo turno, per quanto ne capiamo, possiamo ancora aspettarci una risposta per iscritto specifica nei prossimi giorni”, ha aggiunto il portavoce.

Mercoledì, i senatori democratici degli Stati Uniti hanno presentato un nuovo disegno di legge sulle sanzioni alla Russia, che comporterebbe “gravi costi” per l’economia russa in caso di invasione dell’Ucraina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *